Sondaggi
 
...
 
Newsletter
 
 
 
sottoscrivi      rimuovi
Friends
 
federnuoto
deepblue

agendaDiana
Invia articolo Stampa articolo
SYNCRO-TUFFI - 05/04/2009
Chiusura d'oro per l'Italia
Euro-Tuffi

TORINO - Terza medaglia d'oro per Tania Cagnotto che insieme a Francesca Dallapè vince la finale del sincro trampolino, gara di chiusura della storica edizione dei Campionati Europei di tuffi alla piscina Monumentale di Torino.

Storica per due motivi: perché per la prima volta i tuffi hanno celebrato un europeo di specialità e perché l'Italia l'ha onorato con il record storico di medaglie. Ben sette contro le sei di Madrid 2004 (2-2-2). Tre d'oro che portano la firma di Tania Cagnotto, campionessa dal trampolino 1 metro, trampolino 3 metri e nel sincro di oggi; l'argento di Christopher Sacchin e Maria Marconi nel trampolino 1 metro; il bronzo di Michele Benedetti nel trampolino 3 metri e di Nicola e Tommaso Marconi nel sincro trampolino. L'Italia chiude la manifestazione al secondo posto del medagliere, preceduta dalla sola Russia con 4 ori e 3 argenti. Al terzo posto l'Ucraina (2-2-2), seguita dalla Germania che ha vinto il maggior numero di medaglie (1-3-4), e dalla Gran Bretagna (0-0-2).

Tania Cagnotto e Francesca Dallapè hanno vinto con 317,40 punti, guidando la classifica dal primo al quinto tuffo della finale. Argento alle tedesche Katia Dieckow e Nora Subschinski con 312,60 punti. Bronzo alle ucraine Olena Fedorova e Alevtina Korolyova con 301,38 punti.

Per Tania Cagnotto - bronzo mondiale nel trampolino 3 metri a Montreal 2005 e Melbourne 2007 - si tratta della nona medaglia europea della carriera dopo gli ori nella piattaforma a Madrid 2004 e ad Eindhoven 2008 e nel trampolino 1 metro e 3 metri, l'argento nella piattaforma a Berlino 2002 e i bronzi nel trampolino 1 metro a Madrid 2004, nel sincro trampolino con Maria Marconi a Berlino 2002 e nel sincro piattaforma con Noemi Batki a Eindhoven 2008. Le manca solo il sincro piattaforma per conquistare in carriera tutte le medaglie d'oro messe in palio agli Europei. C'è tempo per compiere l'impresa.

"Sono contenta e soddisfatta - dichiara la quasi 24enne atleta di punta della Nazionale, allenata dal papà Ct Giorgio Cagnotto e tesserata per Fiamme Gialle e Bolzano Nuoto, la società della sua città - Contenta per aver conquistato la medaglia insieme a Francesca che meritava questa gioia. Soddisfatta per la tripletta e le prestazioni. Non poteva esserci chiusura migliore. Ringrazio il calore del pubblico: non avevo mai avvertito tanto entusiasmo e passione. Sono certa che il pubblico di Roma non sarà da meno. Queste medaglie sono un stimolo enorme per preparare i Mondiali con grandi ambizioni".

Entusiasta anche Francesca Dallapè - trentina che compirà 23 anni il prossimo 24 giugno, tesserata per Esercito e Buonconsiglio Nuoto, allenata da Giuliana Aor - alla prima medaglia internazionale della carriera, a prescindere dai piazzamenti in Coppa Europa: oro nel 2008 e bronzo nel 2007 a Stoccolma nel sincro trampolino. "Saltare con Tania è meraviglioso - asserisce - Ti infonde tranquillità e consente di superare i propri limiti tuffo dopo tuffo. Sappiamo che dobbiamo ancora migliorare, soprattutto nel sincronismo, ma c'è grande entusiasmo e voglia di lavorare in vista dei Mondiali. Dedico la medaglia alla mia famiglia".

Azzurri sfortunati, invece, nella gara d'apertura dell'ultima giornata: la piattaforma maschile. Andrea Chiarabini, 14enne delle Fiamme Oro Roma, dopo un malore in nottata, è stato sottoposto ad accertamenti presso l'ospedale di Moncalieri che hanno evidenziato una gastroenterite. Niente eliminatorie. Francesco Dell'Uomo invece si è piazzato nono nella finale con 414,40 punti. La prestazione dell'azzurro, bronzo uscente, è stata condizionata da una fissurazione della cartilagine triangolare del polso sinistro. Oro al russo Aleksey Kravchenko con 521,75 punti, seguito dal connazionale Dmitry Dobroskok con 493,30 punti, e dal tedesco Patrik Hausding con 466 punti.

 
Comstampa
[home page]   [torna indietro]

Share/Bookmark