Sondaggi
 
...
 
Newsletter
 
 
 
sottoscrivi      rimuovi
Friends
 
federnuoto
deepblue

agendaDiana
Invia articolo Stampa articolo
SYNCRO-TUFFI - 12/03/2011
Tania bronzo
Dai 3 metri

E’ Anna Lindberg la nuova campionessa continentale dai 3 metri. La svedese, già bronzo dal trampolino 1 mtero, si è imposta su tutte con 347.10 punti conquistando oro e pass olimpico: “questa vittoria è davvero importante, non solo per la medaglia d’oro che tanto aspettavo negli ultimi anni, ma soprattutto per il pass olimpico. Due anni fa non ho gareggiato né a Torino per gli Europei, né a Roma per i Mondiali perché ero incinta, ho ripreso da poco e questa medaglia è stata una vera soddisfazione per gli sforzi fatto da quando ho ripreso”. Secondo posto per Nadezda Bazhina (325.55), seconda medaglia d’argento (ieri nel trampolino mt 1). “Oggi ho avuto un po’ di difficoltà ad entrare in gara, credevo di non arrivare nemmeno sul podio – ha dichiarato la russa -. La medaglia d’argento quindi è un grande risultato, non ci speravo”.
Bronzo invece per Tania Cagnotto che con oggi porta a casa la sua diciasettesima medaglia internazionale (8 d’oro). Un bronzo dai 3 metri, la sua gara. La bolzanina delle fiamme gialle dopo la splendida gara di ieri (oro da 1 metro ndr) sperava di bissare oggi, aggiudicandosi così il pass olimpico. “oggi ho fatto esattamente il contrario di ieri. – racconta Tania -. Questa mattina infatti sono andata molto meglio nelle eliminatorie, mentre in finale mi sono un po’ persa. Mi spiace perché era una medaglia che volevo, in gioco c’era anche il pass olimpico. Sono tornata da poco dall’Australia, mi è sicuramente servito il periodo di allenamenti lì, ma in realtà quello che serve per prepararsi al meglio sono sole gare. Sono contenta perciò di partecipare alle prossime quattro Coppe FINA, sarà il modo migliore per continuare la mia preparazione in vista di Londra 2012. Devo ammettere di essermi anche un po’ agitata oggi gareggiando in casa, ma per domani cercherò di trovare più tranquillità. Ora devo fare un reset ed entrare psicologicamente in gara per domani, per il sincro con Francesca. Vedrò di dare il meglio”.
Quarto posto per Maria Marconi (321.55 punti).  “Che dire, ormai sono abbonata al quarto posto – ha dichiarato la più piccola dei fratelli Marconi -. Sono però contenta perché nonostante questa posizione ho messo pressione alle prime, quindi ho fatto una buona gara. Però il 4° posto brucia sempre, io continuo a lavorare su me stessa, prima o poi arrivano i gradini in più. La gara di oggi è stata bella, dal primo tuffo non mi sono fatta intimorire dal pubblico che ha riempito la piscina, anzi è stato davvero bello gareggiare davanti a loro. Ho tante altre tuffatrici davanti a me che hanno già fatto più Olimpiadi e Mondiali di me, ma chissà, magari sono come la Lindberg: tanti quarti posti e oggi una gara impeccabile. E’ stata davvero brava. Oggi ci speravo di più nella medaglia rispetto la gara di ieri, per una volta avrei voluto che la fortuna guardasse anche me. Sono comunque contenta, ora mi dedico alle gare nazionali per qualificarmi ai Mondiali di Shanghai”.
Anche il CT della Nazionale Giorgio si è accorto che “a Tania è mancato completamente l’inizio di ieri, quel tuffo che fa da spartiacque. Mi spiace anche per Maria, ha portato avanti una buona gara con un inizio ottimo. La vedo crescere sempre di più. Adesso ci concentriamo sulla gara di domani con Tania e Francesca nel tre metri sincro. Comunque il risultato di oggi va a confermare la difficoltà di questo campionato. Due anni fa aveva vinto 3 ori su tre gare fatte e in molti sostenevano fosse stato facile. Con il risultato di oggi abbiamo visto che non è così, la sua medaglia è pienamente sudata”.
 
Per la gara maschile sincro piattaforma invece, niente da fare  per gli italiani in gara. La coppia Scuttari/Verzotto è rimasta al quinto posto (come nelle eliminatorie) con 386.67 punti “
Sono molto soddisfatto di questa gara, mio esordio ad un campionato europeo – ha dichiarato Scuttari -. Io e Maicol abbiamo improvvisato con questo sincro e siamo riusciti ad arrivare quinti in Europa dietro a squadre inarrivabili. Tedeschi, russi e ucraini hanno svolto una competizione di livello mondiale ed ottanta punti dietro i primi classificati sono relativamente pochi per noi. Abbiamo migliorato il nostro record di circa 26 punti e siamo consapevoli di avere ancora un largo margine di miglioramento.Il nostro obiettivo è ora lavorare su coefficienti più alti e perfezionare il sincro, cosa non facile a Bolzano viste le condizioni dell'impianto in cui ci alleniamo abitualmente.
Domani gareggio da solo, senza l'aiuto di Maicol sarà più dura, ma conto di guadagnarmi la finale.
Voglio dedicare questa gara al titolare azzurro della piattaforma e nostro amico Francesco Dell'Uomo, che si sta rimettendo e tornerà presto a gareggiare con noi.
Il primo posto è andato ai tedeschi Patrick Hausding e Sasha Klein (467.16 punti), entrambi molto felici per questa vittoria. Argento per gli ucraini Oleksandr  Bondar e Oleksandr Gorshkovozov con 458.34 punti. Ultimo gradino del podio invece per i russi Victor Minibaev e Ilya Zakharov (441.15).
 
Nel medagliere la Russia staziona al primo posto con 9 medaglie totali, seconda la Germania (5) e terza l’Italia con 3 (2 ori e 1 argento). Domani cala il sipario sugli Europei di Torino, manifestazione, inserita all’interno del calendario eventi di Esperienza Italia 150 (www.italia150.it)che oggi hanno portato sugli spalti della Monumentale 600 persone. Ai cancelli d’entrata almeno un centinaio quelli rimasti fuori, venuti alla piscina di Torino per vedere la big azzurra dei tuffi. Le gare in programma sono i 3 metri sincro e la piattaforma individuale.

 
[home page]   [torna indietro]

Share/Bookmark