Sondaggi
 
...
 
Newsletter
 
 
 
sottoscrivi      rimuovi
Friends
 
federnuoto
deepblue

agendaDiana
Invia articolo Stampa articolo
INTERVISTE-PROFILI - 18/10/2011
2 chiacchere con David Marsh
Alla vigilia del convegno

Di seguito una breve intervista al tecnico americano David Marsh realizzata dagli organizzatori del clinic per allenatori di nuoto che lo vedrà protagonista domenica 30 ottobre a Montichiari. A fondo pagina il link per reperire tutte le info.

Sogeis Swim Team: Quali caratteristiche personali sono importanti per diventare un buon allenatore? E quali per diventare un buon allenatore con gli atleti delle categorie giovanili? Parlaci degli inizi della tua carriera.

David Marsh: Ci sono molte caratteristiche che sono importanti per diventare un buon allenatore. Sei bravo a lavorare con la gente, ti piace l'interazione con i giovani, gli adulti e con tutto un team di lavoro? Sei una persona con integrità? Qualsiasi persona che voglia essere un buon allenatore dovrebbe essere in grado di rispondere a queste domande in modo positivo. Dopo di che, la competenza diventa molto importante dal punto di vista professionale. Un buon allenatore deve sapere cosa, perché e come miglioreranno le persone con cui sta lavorando Per essere un buon allenatore delle giovanili, tutte le caratteristiche di cui dicevo prima sono valide, ma dobbiamo aggiungere un pezzo, un pezzo molto importante: un buon allenatore giovanile deve essere fonte di ispirazione. Devi sentire il desiderio di conservare
i nuotatori nel nostro sport perché non se ne vadano a giocare a football o a calcio, e per fare questo è necessario creare un ambiente divertente e stimolante.

S: Parlaci degli inizi della tua carriera.

M: La mia carriera di allenatore è iniziata dopo che è finita la mia carriera nel nuoto e mi sono immerso completamente nello studio di questo sport. Sapevo che avevo bisogno di sviluppare una solida conoscenza dei principi della formazione, psicologia, preparazione fisica e una forte capacità di comunicazione.

S: Cosa è importante per diventare un atleta di alto livello? Quali sono le caratteristiche?

M: Per diventare un atleta “top” gli atleti devono sempre ricordare le “cinque P”. Le “cinque P” sono: 1. Perseveranza - Gli atleti devono essere volenterosi e continuare a lavorare per il loro sogno. 2. Pazienza - Diventare un atleta richiede tempo. 3. Preparazione – Allenarsi. Allenarsi. Allenarsi. Questo vale sia per il fisico che per gli aspetti mentali di formazione. 4. Prospettiva - Ricordate, si tratta solo di nuoto e cercate di non renderlo più complicato di quello che è. 5. Prestazioni - con le caratteristiche di cui sopra gli atleti raggiungeranno i risultati nel momento in cui serve raggiungerli. Se non arrivano risultati al livello atteso ripetere i passaggi 1-4 per tutta la tua lunga carriera.

S: Cosa ne pensi di questa possibilità di condividere le informazioni sul nuoto da paesi diversi?

M: Il nuoto è uno dei più grandi sport. So di aver fornito contributi professionali validi per i miei colleghi internazionali. Non c'è dubbio, se il mondo del nuoto migliora lo fanno anche le prestazioni.

S: Parlaci del nuoto US verso Londra 2012:

M: USA Swimming è a un punto di svolta con una squadra di esperienza con in testa Michael Phelps e Ryan Lochte e con un movimento giovanile estremamente eccitante nella squadra femminile guidata da Missy Franklin. I prossimi anni saranno molto interessanti e stimolanti per il nuoto statunitense.

S: Cosa pensi del nuoto italiano?

M: Rispetto da molto tempo i successi del nuoto italiano, in particolare le staffette. Sembrano sempre riuscire a superare ogni talento individule per valorizzare e dare il massimo con la squadra. A livello individuale l'Italia è parte di un movimento europeo molto forte e assieme alla Francia è all'avanguardia nella creazione di strutture per sostenere il nuoto professionale e i nuotatori.

David Marsh sarà a Montichiari domenica 30 ottobre per approfondire questi ed altri temi riguardo la sua visione del nuoto agonistico competitivo. Tutte le informazioni per gli ultimi posti disponibili sono sul sito www.sogeis.it 

 
CG
[home page]   [torna indietro]

Share/Bookmark